RICHIESTA INCENTIVO
POMPE DI CALORE

CONTO TERMICO 2.0

Richiedere incentivi per l’installazione di pompe di calore

Hai un vecchio impianto di riscaldamento e vuoi sostituirlo? Pensi che l’installazione di un impianto a pompa di calore sia troppo costosa? Preferiresti ricevere come incentivo un bonifico in 90 giorni invece che le detrazioni fiscali in dieci anni?

Col Conto Termico 2.0 potrai sostituire il tuo vecchio impianto di riscaldamento con un impianto a pompa di calore più efficiente e recuperare parte della spesa (massimo il 65%) non in dieci anni con le detrazioni fiscali ma in 90 giorni con un bonifico bancario. Rivolgiti a noi per richiedere incentivi per l’installazione di pompe di calore.

Perché sceglierci per la tua richiesta di incentivo

Tre buoni motivi per contattarci e fare la richiesta di incentivo per la sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale con un impianto a pompa di calore

󡥲

Procedura semplificata e collaudata

󡥊

Incentivo in 90 giorni

󡥢

Assistenza completa dall’acquisto al rimborso

SOSTITUZIONE IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE CON IMPIANTO A POMPA DI CALORE

Sei un privato o un installatore?

La pompa di calore è già stata installata?

L'impianto sostituito è tra quelli indicati dal Conto Termico?

L’impianto a pompa di calore installato riscalda gli stessi ambienti precedentemente riscaldati dall’impianto sostituito?

Le fatture e i bonifici sono stati eseguiti come previsto dalle procedure del Conto Termico?

Le fotografie sono state eseguite come previsto dalle procedure del Conto Termico?

Hai verificato le tempistiche richieste dalle procedure del Conto Termico (60 giorni dal fine lavori e comunque 90 giorni dall’ultimo bonifico)?

L’immobile dove è stato installato l’impianto a pompa di calore è di nuova costruzione o è stato ristrutturato dopo il 30/05/2012?

L’impianto da sostituire è tra quelli indicati dal Conto Termico?

L’immobile nel quale è stato installato l’impianto a pompa di calore è in centro storico o comunque in zona sottoposta a vincolo paesaggistico?

Sono già stati eseguiti bonifici e fatture?

L’immobile dove sarà installato l’impianto a pompa di calore è di nuova costruzione o è stato ristrutturato dopo il 30/05/2012?

L’immobile nel quale sarà installato l’impianto a pompa di calore è in centro storico?

Esito positivo! Continua nella compilazione!

Esito positivo! Continua nella compilazione!

Esito negativo! L'intervento non è incentivabile. Ma puoi comunque continuare la compilazione per essere ricontatto!

Privacy Policy

DOMANDE FREQUENTI

Quali fotografie servono per la sostituzione di un impianto di climatizzazione invernale con un impianto a pompa di calore?
La richiesta di concessione degli incentivi deve essere corredata dalle seguenti fotografie, pena il respingimento della suddetta:
• le targhe dei generatori sostituiti e installati (di ciascuna delle unità che costituiscono i generatori, unità esterne ed unità interne);
• i generatori sostituiti e installati;
• la centrale termica, o il locale d’installazione, ante operam (con l’impianto sostituito) e post operam (con l’impianto installato);
• le valvole termostatiche o il sistema di regolazione modulante della portata.
Quali tipologie d’impianti di climatizzazione invernale sono sostituibili con impianti a pompa di calore?
Tra le tipologie di impianti di climatizzazione invernale sostituibili con impianti a pompa di calore rientrano:
• i generatori a combustione quali stufe, termocamini, caldaie e camini aperti;
• le pompe di calore a compressione e ad assorbimento;
• altre tipologie d’impianti quali teleriscaldamento, cogenerazione, riscaldatori ad infrarossi e generatori di aria calda.
Quali requisiti minimi deve avere la pompa di calore?
I requisiti minimi per poter accedere agli incentivi sono:
• sostituzione integrale o parziale del vecchio impianto di climatizzazione invernale; sostituzione parziale consentita solo nel caso di impianto preesistente dotato di più generatori di calore;
• messa a punto e equilibratura del sistema di distribuzione, regolazione e controllo;
• installazione su tutti i corpi scaldanti di elementi di regolazione di valvole termostatiche19 a bassa inerzia termica;
• le pompe di calore installate devono assicurare i coefficienti di prestazione minimi previsti dal D.M. 16/02/2016.
Quali sono gli Impianti di riscaldamento?
Per accedere agli incentivi del Conto Termico, nell’immobile oggetto d’intervento dev’essere già presente un impianto di riscaldamento. È quindi importante sapere che non sono considerati impianti di climatizzazione invernale i sistemi dedicati esclusivamente alla produzione d’acqua calda sanitaria (es. boiler elettrici); inoltre, per essere considerati impianti termici, apparecchi come stufe e termocamini devono essere fissi e devono avere una potenza nominale del focolare maggiore o uguale a 5 kWt (legge 90/2013).
Quali requisiti deve avere l’immobile sul quale si effettua l’intervento?
L’immobile dovrà essere regolarmente accatastato e dovrà esser dotato d’impianto di riscaldamento18. Nel caso di nuova costruzione o di ristrutturazione rilevante, si potrà accedere all’incentivo solo per la quota di energie rinnovabili eccedente quella necessaria per il rispetto degli obblighi di cui all’articolo 11 del D.Lgs. 28/11.