Qual è la documentazione da custodire in caso di verifica sulla richiesta di incentivi?

Mag 3, 2020 | Domande Frequenti, Documentazione

Una volta inviata la richiesta, una volta ricevuti gl’incentivi, tutto finito? Quasi!

Il GSE, per tutta la durata dell’incentivo e per i successivi 5 anni, potrà richiedere copia di tutti i documenti in qualsiasi momento ed effettuare verifiche sul posto; quindi il titolare della richiesta è tenuto a conservare in originale per tutta la durata dell’incentivo e per i 5 anni successivi all’erogazione dell’ultima rata:

Ecco la lista della documentazione da tenere a disposizione in caso di verifica

• tutta la documentazione inerente alla richiesta di concessione degli incentivi;
• il libretto di centrale/d’impianto, come previsto da legislazione vigente;
• il pertinente titolo autorizzativo e/o abilitativo, ove previsto dalla vigente legislazione/normativa nazionale e locale;
• il certificato del corretto smaltimento del generatore di calore sostituito;
• la dichiarazione di conformità dell’impianto, ove prevista, ai sensi del DM 37/08;
• nel caso di intervento in edifici di nuova costruzione o in edifici sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, relazione attestante la quota d’obbligo per gli impianti di produzione di energia termica ai sensi dell’art. 11, comma 4, del D.Lgs. 28/11 e, conseguentemente, la quota dell’intervento eccedente l’adempimento dell’obbligo, che accede agli incentivi del D.M.